Manutentori
Cittadini
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI CENSIMENTO
19/09/2013
 
- Visura Camerale con indicazione del codice ATECO 2007 principale e le tipologie di attività
  svolte (se si tratta di attività commerciale, produttiva o industriale);
 
- numero totale annuo delle persone che hanno soggiornato nell’insediamento e numero  massimo raggiunto in un singolo giorno (se si tratta di attività di tipo turistico/residenziale/ricettivo e simili); 
 
- numero totale annuo degli addetti (se si tratta di attività di tipo commerciale/produttivo/industriale);
 
- totale annuo per tipo di capi di bestiame (se si tratta di insediamento agricolo/zootecnico);
 
- SAU, Superficie Agricola Utilizzata in ha (se si tratta di insediamento agricolo/zootecnico);
 
- bollette e/o fatture del fornitore di acqua potabile (AQP, autotrasportatore o altri) con l’indicazione dei m3 prelevati;
 
- volume annuo d’acqua prelevato (in m3 o litri) per ciascun pozzo (se l’acqua è prelevata da
  pozzi);
 
- relazione di progetto dell’impianto di trattamento delle acque reflue con indicazioni delle caratteristiche quantitative dello scarico (m3 annui, portata media e massima giornaliera, durata giornaliera in ore, giorni a settimana e mesi all’anno di scarico);
 
- schema a blocchi dell’impianto di trattamento delle acque reflue;
 
- Formulari Identificativi dei Rifiuti (FIR) riferiti all’eventuale smaltimento di fanghi dall’impianto di depurazione e corrispondenti analisi chimiche dei fanghi;
 
- volume della vasca di stoccaggio delle acque meteoriche e indicazione delle modalità di smaltimento (se è presente un sistema di raccolta delle acque di dilavamento dell’impianto di trattamento);
 
- autorizzazione allo scarico rilasciata dal Comune (se si tratta di scarico domestico, assimilato o assimilabile a domestico ≤ 50 A.E., insediamenti civili ≤ 5000 m3, campeggi e villaggi turistici); 
 
- autorizzazione allo scarico rilasciata dalla Provincia (se si tratta di scarico domestico, assimilato o assimilabile a domestico > 50 A.E., insediamenti civili > 5000 m3 o scarico industriale);
 
- ultima analisi chimica delle acque depurate (se la potenzialità dell’impianto è > 50 A.E. o comunque se previsto dall’autorizzazione allo scarico).
 
N.B.: Tutti i dati richiesti si riferiscono all’annualità precedente la data del sopralluogo.